Storia dell'Arte 2.0

PROPOSTA DI CURRICOLO FORMAZIONE ARTISTICA A CURA DI ARTEM DOCERE

Artem Docere | 12-11-2014 23:19

Gli esperti di Artem Docere, con la loro esperienza, lavorano per costruire una proposta di curricolo unitario integrabile lungo tutto il percorso di studi, dalla Scuola Primaria (Infanzia ed Elementare), alla Scuola Secondaria di I Grado, modulabile all’ interno dei vari indirizzi di scuola secondaria di II Grado, fino all’università ed all’educazione degli adulti.

PROPOSTA DI CURRICOLO  Artem Docere   

http://www.artemdocere.it/mywork.php?id=3016

"Assicurare pari dignità ad un linguaggio che costituisce il terzo fondamentale asse della formazione dell’ individuo non solo a livello professionale, in quanto l’ apprendimento dell’ arte é connesso con la salute psicofisica dei cittadini.
Assicurare più tempo scuola in questo campo, un curricolo potenziato e paritetico rispetto agli altri fondamenti dell’ istruzione."
L'Arte, oggi più che nei secoli passati,  è un linguaggio per comunicare. In quanto tale ha la sua grammatica, la sua sintassi le sue regole costitutive, che vanno studiate, comprese, rielaborate e/o re-interpretate (in una visione ermeneutica).
La scuola e gli enti territoriali preposti hanno il dovere di scoprire, valorizzare ed evidenziare il potenziale educativo dei luoghi e dei linguaggi (BC e/o Arte) e di trasmetterli in un ottica di ricerca e di sviluppo.
Antonio_Longobardi
2014-11-13 16:57
L'Arte, oggi più che nei secoli passati,  è un linguaggio per comunicare. In quanto tale ha la sua grammatica, la sua sintassi le sue regole costitutive, che vanno studiate, comprese, rielaborate e/o re-interpretate (in una visione ermeneutica).
La scuola e gli enti territoriali preposti hanno il dovere di scoprire, valorizzare ed evidenziare il potenziale educativo dei luoghi e dei linguaggi (BC e/o Arte) e di trasmetterli in un ottica di ricerca e di sviluppo.
Antonio_Longobardi
2014-11-13 16:57
Condivido la proposta di artem docere sulla formazione delle giovani generazioni alla conoscenza del linguaggio dei segni, della comprensione del bello e della valorizzazione delle competenze artistico-artigianali, alla base della nostra creatività in tanti campi di eccellenza che si sono sviluppati in Italia da secoli, per non disperdere il patrimonio del saper fare con le mani e non solo con il compiuter che rischia di atrofizzare le menti dei nostri giovani. Provvedete......  
rursino
2014-11-13 21:35
Condivido la proposta di artem docere sulla formazione delle giovani generazioni alla conoscenza del linguaggio dei segni, della comprensione del bello e della valorizzazione delle competenze artistico-artigianali, alla base della nostra creatività in tanti campi di eccellenza che si sono sviluppati in Italia da secoli, per non disperdere il patrimonio del saper fare con le mani e non solo con il compiuter che rischia di atrofizzare le menti dei nostri giovani. Provvedete......  
rursino
2014-11-13 21:35
Sostengo le proposte di Artemdocere.
Perché la "qualità" del sapere è anche "unità", culturale e sociale delle comunità e dei popoli .
Antonio_Longobardi
2014-11-14 17:15
Sostengo le proposte di Artemdocere.
Perché la "qualità" del sapere è anche "unità", culturale e sociale delle comunità e dei popoli .
Antonio_Longobardi
2014-11-14 17:15
Condivido la proposta di Artem Docere perché 
non fa finta di salvare la scuola, ma la salva 
davvero restituendole la dignità che merita. 
M. B. 
marco bussagli
2014-11-14 18:10
Condivido la proposta di Artem Docere perché 
non fa finta di salvare la scuola, ma la salva 
davvero restituendole la dignità che merita. 
M. B. 
marco bussagli
2014-11-14 18:10
L'Arte è la bellezza del Creato. Non possiamo pensare di vivere senza comprenderla, significherebbe camminare ad occhi chiusi, respirare senz'aria, gustare senza sapore, toccare senza emozione, sentire senza ascoltare.
MARIAGIULIA BUBBICO
2014-11-15 08:02
L'Arte è la bellezza del Creato. Non possiamo pensare di vivere senza comprenderla, significherebbe camminare ad occhi chiusi, respirare senz'aria, gustare senza sapore, toccare senza emozione, sentire senza ascoltare.
MARIAGIULIA BUBBICO
2014-11-15 08:02
Come insegnante di scuola elementare condivido la proposta di "artem docere" per l'istruzione e la valorizzazione delle competenze artistiche e della conoscenza del nostro patrimonio culturale ad ogni livello formativo. Portare gli alunni presso un museo e fargli comprendere il linguaggio dei segni, del colore, delle forme, ritengo sia un modo per appassionare le giovani generazioni al gusto del bello e della creatività, alla comprensione e alla forza del linguaggio visivo.
m.bellamba
2014-11-15 15:21
Come insegnante di scuola elementare condivido la proposta di "artem docere" per l'istruzione e la valorizzazione delle competenze artistiche e della conoscenza del nostro patrimonio culturale ad ogni livello formativo. Portare gli alunni presso un museo e fargli comprendere il linguaggio dei segni, del colore, delle forme, ritengo sia un modo per appassionare le giovani generazioni al gusto del bello e della creatività, alla comprensione e alla forza del linguaggio visivo.
m.bellamba
2014-11-15 15:21

Le risposte più popolari

  • rursino

    13-11-2014    |    21:35