Sblocca Scuola

DOCUMENTI IN FORMATO STRETTAMENTE APERTO

LaLiberaScuola | 28-09-2014 23:59

L'utilizzo di documenti in formato strettamente aperto per i rapporti tra Ministero per l'Istruzione - e suoi collaboratori - e le scuole, che non discrimini o metta in difficoltà gli istituti che hanno adottato piattaforme libere.

Negli anni, davvero troppi sono stati i casi registrati in cui coloro che hanno perseguito una scelta tecnologica libera ed opensource si sono trovati in seria difficoltà ed imbarazzo non potendo aprire un documento altresì indispensabile per adempiere ad una comunicazione verso l'amministrazione centrale. Un documento ODT anziché DOCX garantisce l'utilizzo a tutti, indipendentemente dalla piattaforma in uso. Trattare un documento come se fosse una applicazione, infarcendolo di macro interpretabili solo da una specifica versione di uno specifico programma, oltre a denotare una scarsa competenza in materia informatica non risulta essere una opzione sostenibile.
In Veneto ciò è già legge! Estendiamo la cosa anche al resto del paese, in modo che questo principio base di senso civico raggiunga ogni regione.
Lazza
2014-09-29 13:46
In Veneto ciò è già legge! Estendiamo la cosa anche al resto del paese, in modo che questo principio base di senso civico raggiunga ogni regione.
Lazza
2014-09-29 13:46
I formati aperti digitali rappresentano una garanzia per un accesso pubblico e a lungo termine della documentazione. Evitando così di "imporre" di fatto agli utenti dei vincoli sia a livello tecnologico che economico.
Maurizio Maugeri
2014-10-04 17:04
I formati aperti digitali rappresentano una garanzia per un accesso pubblico e a lungo termine della documentazione. Evitando così di "imporre" di fatto agli utenti dei vincoli sia a livello tecnologico che economico.
Maurizio Maugeri
2014-10-04 17:04
Pe non mettere in difficoltà alunni e famiglie, i libri di testo e i contenuti digitali ad essi collegati devono essere interoperabili e fruibili con qualsisasi sitema operativo. Basta semplicemente renderli fruibili con qualsiasi browser.
marango59
2014-10-12 22:11
Pe non mettere in difficoltà alunni e famiglie, i libri di testo e i contenuti digitali ad essi collegati devono essere interoperabili e fruibili con qualsisasi sitema operativo. Basta semplicemente renderli fruibili con qualsiasi browser.
marango59
2014-10-12 22:11
Invitare i docenti a non chiudere i propri testi
GiovanniMennea
2014-10-22 17:30
Invitare i docenti a non chiudere i propri testi
GiovanniMennea
2014-10-22 17:30
Circolazione di documenti in formati aperti, libri di testo con licenze CC, sussidi multimediali funzionanti con qualsiasi S.O., basterebbe usare html5, tutte cose che porterebbero un grande giovamento alla scuola.
mattruffoni
2014-11-01 07:50
Circolazione di documenti in formati aperti, libri di testo con licenze CC, sussidi multimediali funzionanti con qualsiasi S.O., basterebbe usare html5, tutte cose che porterebbero un grande giovamento alla scuola.
mattruffoni
2014-11-01 07:50
Gli strumenti ci sono già (basti pensare a LibreOffice), come pure le leggi. Occorre un po' di buon senso per applicarle, e meno timori reverenziali verso le "major" del settore.
MarcoAlici
2014-11-04 22:59
Gli strumenti ci sono già (basti pensare a LibreOffice), come pure le leggi. Occorre un po' di buon senso per applicarle, e meno timori reverenziali verso le "major" del settore.
MarcoAlici
2014-11-04 22:59
C'è solo da meravigliarsi che tutto ciò non sia stato tenuto in considerazione sino ad oggi.
Pienamente d'accordo con la proposta.
RobertoBergonzini
2014-11-09 03:22
C'è solo da meravigliarsi che tutto ciò non sia stato tenuto in considerazione sino ad oggi.
Pienamente d'accordo con la proposta.
RobertoBergonzini
2014-11-09 03:22
Libre Unbria un esempio da seguire sulla strada dell'utilizzo dei formati aperti che sono una attestazione di civiltà sopratutto per la loro accessibilità. Senza spese e con indubbi risparmi e valorizzazione delle risorse interne. Occorre che il ministero obblighi tale utilizzo, cosa si aspetta ?
http://www.libreitalia.it
SalvatoreCuomo85
2014-11-10 18:29
Libre Unbria un esempio da seguire sulla strada dell'utilizzo dei formati aperti che sono una attestazione di civiltà sopratutto per la loro accessibilità. Senza spese e con indubbi risparmi e valorizzazione delle risorse interne. Occorre che il ministero obblighi tale utilizzo, cosa si aspetta ?
http://www.libreitalia.it
SalvatoreCuomo85
2014-11-10 18:29
I formati liberi sono la base per un insegnamento-apprendimento libero.
daniele.zambelli
2014-11-12 17:13
I formati liberi sono la base per un insegnamento-apprendimento libero.
daniele.zambelli
2014-11-12 17:13

Le risposte più popolari

  • Lazza

    29-09-2014    |    13:46